Pagine

mercoledì 26 maggio 2010

Tecnica: atto tradizionale efficace

"J'appelle technique un acte traditionnel efficace (et vous voyez qu'en ceci il n'est pas différent de l'acte magique, religieux, symbolique). Il faut qu'il soit traditionnel et efficace. Il n'y a pas de technique et pas de transmission, s'il n'y a pas de tradition. C'est en quoi l'homme se distingue avant tout des animaux: par la transmission de ses techniques et très probablement par leur transmission orale."

Marcel Mauss: "Les techniques du corps", 1934

Arrivo a Mauss , sociologo noto soprattutto per i suoi studi sul significato del dono, tramite un articolo di Edoardo Sanguineti, uscito sul Corriere della Sera lo stesso giorno in cui il poeta e critico è morto durante un'operazione in un ospedale di Genova.

Una poesia di Yeats

W.B. Yeats - "He Wishes For the Cloths of Heaven"

HAD I the heavens’ embroidered cloths,
Enwrought with golden and silver light,
The blue and the dim and the dark cloths
Of night and light and the half light,
I would spread the cloths under your feet:
But I, being poor, have only my dreams;
I have spread my dreams under your feet;
Tread softly because you tread on my dreams.

W.B. Yeats (1865–1939)

Ho incontrato questa poesia seguendo un
nuovo intervento di Ken Robinson, esperto inglese di formazione, su TED.
Per chi non conoscesse Robinson, può essere utile seguire l'intervento precedente, con sottotitoli in italiano.

Giochi per la formazione IT

Il mio interesse per il software è scaturito, trent'anni fa, quando mi è stato presentato un problema da risolvere con un flow chart, e mi ha appassionato come i giochi della Settimana Enigmistica.

L'uso dei giochi per la formazione sta forse crescendo: "Puzzle-Based learning for Engineering and Computer Science", su IEEE Computer, April 2010. (In inglese, i puzzle non sono solo i giochi in cui si incastrano le tesserine, ma anche tutti i giochi logici, linguistici, enigmistici, matematici.)

martedì 25 maggio 2010

Architettura e agile

Un numero di IEEE Software, March/April 2010, con articoli incentrati sul rapporto tra "agilità" e architettura.

Rilevante un testo di Roland Faber, "Architect as Service Providers", secondo cui gli architetti software devono assumere la responsabilità di soddisfare i requisiti non funzionali, mentre ai progettisti / sviluppatori compete quella di soddisfare i requisiti funzionali.

giovedì 13 maggio 2010

Babok online

Babok sta per Business Analysis Book of Knowledge, una guida alle attività di analisi prodotta da un organismo chiamato IIBA (International Institute of Business Analysis).

Il Babok è acquistabile come libro, ma può anche essere letto online gratuitamente su Google Books.